mercoledì 12 febbraio 2014

Cena a 4 mani: Giordania – Italia

www.ristoranteandrea.it

Situata sui Monti Iblei e insignita del titolo di Patrimonio dell'Umanità da parte dell'UNESCO, Palazzolo Acreide è una città barocca dalle radici greche. 
Ed è proprio qui che sorge il ristorante “Andrea Sapori Montani”, diretto dallo chef Andrea Alì.
Fresco vincitore del meritato riconoscimento “Bib Gourmand” della guida Michelin Italia 2014, il ristorante si appresta ad ospitare per la ricorrenza di San Valentino un evento speciale: una cena giordana con lo chef giordano Motaz Zayed, vincitore della competition indetta dalla società giordana La Pantera e da Harim Accademia Euromediterranea di Catania in occasione del corso di cucina siciliana tenutosi ad ottobre 2013 nei locali della prestigiosa Jau University di Amman, la più importante scuola di cucina del Paese.
http://www.harim.it/wp-content/themes/harim/images/logo.png
L’ambito premio del concorso di cucina consisteva in un viaggio di 3 giorni in Sicilia alla scoperta delle bontà agroalimentari e dei sapori locali, nonché dei segreti culinari che rendono unici i sapori della nostra isola.

Così, dal 13 al 16 febbraio 2014 lo chef giordano sarà ospite del ristorante del noto chef Andrea Alì che sarà il suo mentore e lo guiderà nella scoperta della sua filosofia di cucina: proporre nei piatti i prodotti del territorio ibleo seguendo la stagionalità, la storia e le tradizioni di questa terra.

Per 3 giorni, Motaz e Andrea lavoreranno fianco a fianco per scambiarsi ricette, consigli e proposte gourmand.
Il risultato sarà sicuramente sorprendente ma intanto possiamo darvi un’anticipazione di quella che sarà la cena a quattro mani in occasione della festa degli innamorati.

Motaz proporrà un menu tipicamente giordano che rimanda al mar Mediterraneo.
Per iniziare un mix di antipasti che prevede baba ganush (conosciuto anche come caviale di melanzane, è una salsa di origini medio orientali), mutabal (nutriente insalata di melanzane, prevalente in molti paesi arabi), Tabbouleh giordano (ricetta di origine araba ormai diffusa in tutto il mondo) ed infine harrah (piatto tipico con pomodoro, peperoni verdi piccanti, cipolla, aglio, prezzemolo, sale e pepe).
Piatti unici saranno le celebri Koftah al manzo (preparazione tipicamente mediorientale, si tratta di polpette molto saporite e dal gusto particolarmente ricco e corposo) servite insieme al piatto più nazionale della cucina giordana, il Mansaf (piatto di origine beduina a base di agnello, viene preparato in occasione delle feste più importanti, familiari o pubbliche).
Dulcis in fundo, nel vero senso del termine, il dessert per eccellenza della cucina araba Om Ali, chiamato anche “La madre di Ali" è un budino composto da cocco e mandorle macerate nel latte

Sul fronte Sicilia, Andrea Alì delizierà i suoi ospiti con i suoi classici cavalli di battaglia: la crema di maiorchino, i ravioli di ricotta a suino nero con crosta di pistacchio e limone di Siracusa, i cavati con pancetta affumicata e cipolletta rossa, le creme cotte alla carruba, il vitello agli aromi; tutte portate che esaltano la tradizione culinaria siciliana e che seguono le stagionalità della terra degli Iblei. Piatti unici cucinati rigorosamente con prodotti a Km zero.

Per info e prenotazioni:
info@ristoranteandrea.it 
tel: 0931881488