mercoledì 2 gennaio 2013

Stuzzicarello: Patè di pomodori secchi

Conservavo in dispensa Stuzzicarello: Patè di pomodori secchi Agripantel, in attesa che mi venisse qualche idea per gustarlo ed elaborarlo in cucina, ma invano.....poiché l'idea del paté mi faceva pensare solo ad un semplice antipasto rustico,per farcire tartine o pane bruschettato.....fino a quando non l'ho assaggiato,e ho scoperto una delizia di sapori, così che ho capito il motivo per cui lo hanno chiamato Stuzzicarello.

Inizialmente ho preparato delle tartine come antipasto natalizio....




e oggi mi sono ingegnata su come mi sarebbe piaciuto gustarlo.... e l'ho usato sugli spaghetti.


Ingredienti

Pangrattato tostato
Scalogno i Liofilizzati Cannamela
2 filetti di acciuge sott'olio Nostromo
1 cucchiaino paté olive nere  
Stuzzicarello: Patè di pomodori secchi Agripantel
Spaghetti
sale

Fare tostare il pangrattato con un pò d'olio e un pizzico di sale.


Fare un soffritto di Scalogno i Liofilizzati Cannamela e sciogliere 2 filetti di acciuge sott'olio Nostromo.


Aggiungere 1 cucchiaino di paté di olive nere e una grossa cucchiaiata di  Stuzzicarello: Patè di pomodori secchi Agripantel.

Nel frattempo cuocere gli spaghetti e sciogliere la crema di paté con un pò d'acqua di cottura.
Aggiungere gli spaghetti scolati, al composto di paté e fare saltare in padella.


Impiattare e servire con il pangrattato tostato. 


Stuzzicarello: Patè di pomodori secchi Agripantel si presenta in barattolo da 180gr, un composto concentrato di : pomodori secchi, olio evo, olive, capperi, basilico, peperoncino, sale e aceto di vino.